Deposito di una domanda internazionale di brevetto

L’Ufficio Italiano Brevetti e Marchi opera come Ufficio ricevente italiano per la ricezione delle domande internazionali di brevetto (PCT) in cui almeno uno dei richiedenti del deposito abbia nazionalità italiana o sia residente in Italia.

Gli utenti che effettuano il deposito di una domanda internazionale rivendicando la priorità di una o più domande italiane, purché depositate da oltre 90 giorni, hanno la possibilità di scegliere il deposito in modalità telematica tramite la piattaforma ePCT.

Per tutte le altre domande è invece necessario richiedere ai sensi dell’art. 198 del CPI il rilascio del nulla osta militare e, pertanto, devono essere depositate obbligatoriamente in modalità cartacea.

L’UIBM ha predisposto delle guide utili per la comprensione dell’iter di una domanda internazionale di brevetto:

1. DEPOSITO DELLA DOMANDA INTERNAZIONALE DI BREVETTO

2. REQUISITI FORMALI DEI DOCUMENTI BREVETTUALI

3. GUIDA AL DEPOSITO TELEMATICO (ePCT)

4. COMPILAZIONE DEL MODULO PCT-RO-101 (DEPOSITO CARTACEO)

4.1  ESEMPIO PCT-RO-101 COMPILATO

4.2 MODULO REQUEST PCT-RO-101 EDITABILE * (1° luglio 2020)

5. PREPARAZIONE E TRASMISSIONE DEL DOCUMENTO DI PRIORITA'

6. PCT DIRECT LETTER

7. IMPORTI E MODALITA' DI PAGAMENTO DELLE TASSE PCT

(*) Il modulo “Request” PCT/RO/101 è disponibile in ulteriori lingue sul sito del WIPO al link: https://www.wipo.int/pct/en/forms/

Si informano gli utenti che l’UIBM utilizza una mailing list a cui sono indirizzati periodicamente dei messaggi informativi sulle novità riguardanti il deposito delle domande internazionali di brevetto (PCT) presso l’Ufficio Italiano Brevetti e Marchi. Gli utenti interessati sono pregati di comunicare il proprio consenso all'inserimento in elenco scrivendo all'indirizzo: uibm.pct@mise.gov.it.


Ufficio competente