Domande internazionali di brevetto (PCT)

Il PCT (Patent Cooperation Treaty) o Trattato di Cooperazione in materia di Brevetti è un trattato multilaterale gestito dal WIPO (World Intellectual Property Organization) che ha sede a Ginevra.
La procedura ai sensi del PCT facilita l’ottenimento di una protezione per le proprie invenzioni negli Stati membri: presentando una domanda internazionale di brevetto, i richiedenti possono contemporaneamente richiedere protezione in un numero molto elevato di paesi.

 La lista dei 152 paesi aderenti al PCT è disponibile sul sito WIPO al link:  http://www.wipo.int/pct/en/pct_contracting_states.html. 

L’esame formale, la ricerca internazionale e, facoltativamente, l’esame internazionale preliminare sono effettuati una volta sola per tutti i Paesi (fase internazionale). Il PCT non elimina, però, la necessità di continuare singolarmente la procedura per il rilascio negli Stati e/o nelle Organizzazioni regionali designate (fase nazionale). Il rilascio del brevetto resta di esclusiva competenza dell’Ufficio nazionale (o regionale) designato.

La fine della fase internazionale decreta l’ingresso nelle fasi nazionali: di norma differito sino al 30° mese dalla data di primo deposito o di priorità; questo differimento è un apprezzabile vantaggio per valutare, con maggiori elementi di giudizio, la convenienza a continuare la procedura nei paesi di interesse.

L’elenco paese per paese dei limiti di tempo per l'ingresso nelle fasi nazionali/regionali si trova al link: https://www.wipo.int/pct/en/texts/time_limits.html#note11.

Per maggiori informazioni si consiglia la lettura della PCT Applicant’s Guide predisposta da WIPO e reperibile al link: https://www.wipo.int/pct/en/guide/index.html.

L’Ufficio Italiano Brevetti e Marchi opera come Ufficio ricevente italiano per la ricezione delle domande internazionali di brevetto (PCT) in cui almeno uno dei richiedenti del deposito abbia nazionalità italiana o sia residente in Italia.

Dal 4 Dicembre 2017 è possibile utilizzare il sistema ePCT per depositare le domande internazionali di brevetto conservando i vantaggi derivanti dalla scelta dell’UIBM come Receiving Office. (vedi sotto)

Per favorire il deposito delle domande PCT, l’UIBM ha predisposto la seguente guida, presentata attraverso documenti pdf scaricabili singolarmente per semplificarne la fruizione da parte degli utenti. Se ne raccomanda la lettura completa.

  1. INTRODUZIONE AL PATENT COOPERATION TREATY
  2. DEPOSITO DELLA DOMANDA INTERNAZIONALE DI BREVETTO
  3. REQUISITI FORMALI DEI DOCUMENTI BREVETTUALI
  4. GUIDA AL DEPOSITO TELEMATICO (ePCT)
  5. COMPILAZIONE DEL MODULO PCT-RO-101 (DEPOSITO CARTACEO)

        5.1  ESEMPIO PCT-RO-101 COMPILATO

        5.2  MODULO REQUEST PCT-RO-101 EDITABILE *

  1. RICHIESTA DEL DOCUMENTO DI PRIORITA'
  2. PCT DIRECT LETTER
  3. IMPORTI E MODALITA' DI PAGAMENTO DELLE TASSE PCT

(*) Il modulo “Request” PCT/RO/101 è disponibile in ulteriori lingue sul sito del WIPO al link: https://www.wipo.int/pct/en/forms/.

 AVVISO!

E’ attiva la mailing list sulle novità riguardanti il deposito delle domande internazionali di brevetto (PCT) presso l’Ufficio Italiano Brevetti e Marchi. Gli utenti interessati sono pregati di comunicare il proprio consenso all'inserimento in elenco scrivendo all'indirizzo: uibm.pct@mise.gov.it.

Per saperne di più: