Modalità di richiesta del Certificato

Ai sensi dell’art. 163 del D.Lgs. n.30/2005, la domanda di certificato deve essere presentata presso l’UIBM o una qualsiasi Camera di Commercio oppure depositata per via telematica.  E’ possibile richiedere un certificato in riferimento ad un brevetto di base che sia costituito da un precedente deposito italiano o da un brevetto europeo che sia stato convalidato in Italia.

La domanda va presentata entro 6 mesi dalla concessione dell’autorizzazione di immissione in commercio del prodotto in quanto medicinale/fitosanitario.

Qualora l’AIC venga concessa prima del rilascio del brevetto, i 6 mesi per la presentazione della domanda di certificato decorrono a partire dalla data di rilascio di quest’ultimo, in quanto l’esistenza di un brevetto in vigore rappresenta uno dei requisiti per la richiesta del certificato.

La domanda di certificato deve contenere:

  • Una richiesta per il rilascio del certificato, che contenga il nome e l’indirizzo del richiedente e dell’eventuale mandatario, il numero del brevetto di base ed il titolo dell’invenzione, nonché il numero e la data dell’autorizzazione di immissione in commercio del prodotto e, qualora non sia la prima autorizzazione di immissione in commercio nella Comunità, anche il numero e la data di questa ultima.
  • Una copia dell’autorizzazione di immissione in commercio da cui risulti l’identità del prodotto, il numero e la data dell’autorizzazione, nonché il riassunto delle caratteristiche del prodotto.
  • Se l’autorizzazione all’immissione in commercio del prodotto non è la prima nella Comunità, si deve allegare l’indicazione dell’identità del prodotto così autorizzato e la disposizione giuridica in forza della quale è avvenuto il procedimento di autorizzazione, nonché una copia della sua pubblicazione nell’organo ufficiale appropriato.

Certificato Complementare di protezione (CCP)

Il richiedente dovrà inoltre allegare un attestato di versamento della tassa di deposito della domanda di certificato. 


Ufficio competente