Marchio Internazionale

Non esiste un marchio con validità internazionale, in tutto il mondo.

Per i Paesi che hanno aderito al Sistema di Madrid è possibile procede ad una ESTENSIONE INTERNAZIONALE DEL MARCHIO nazionale attraverso l’ufficio WIPO.

Per i Paesi che non hanno aderito al Sistema di Madrid (o comunque se preferito), si deve procedere con singoli depositi nazionali.

Il marchio internazionale è una estensione a livello internazionale di un marchio nazionale.

Può essere esteso il marchio italiano e il marchio europeo. La procedura di estensione si fa attraverso l’ufficio in cui è stato effettuato il primo deposito: se si estende un marchio depositato in Italia, la richiesta si fa con le modalità sotto riportate, se si estende un marchio europeo, bisogna rivolgersi all’EUIPO.

Il deposito dell’estensione di marchio nazionale italiano (primo deposito UIBM) si effettua in Camera di Commercio CCIAA (Procedura di estensione internazionale del marchio italiano tramite la WIPO – con deposito in CCIAA)

L’estensione si può fare in qualsiasi momento. Per i primi cinque anni di vita, il marchio internazionale segue le sorti di quello nazionale che è stato esteso. Se per qualsiasi motivo il marchio nazionale cessa di esistere, automaticamente cessa anche quello internazionale corrispondente.

Se l’estensione è effettuata entro 6 mesi dal deposito nazionale, la data del marchio internazionale coincide con quella del deposito nazionale.

Costo del marchio internazionale

Dipende dai paesi in cui si vuole tutelare il marchio.

Si paga una tassa fissa amministrativa di intermediazione per la WIPO + le tasse previste da ogni singolo Paese in cui si decide di richiedere la tutela.

http://www.wipo.int/madrid/en/fees/

Moduli pubblicati nel sito WIPO

Per conoscere tutta la modulistica relativa alle varie tipologie di moduli pubblicati sul sito WIPO, corredati da note per il deposito e istruzioni per la loro compilazione: http://www.wipo.int/madrid/en/forms/