Esame della domanda e procedura di opposizione

Le domande vengono assegnate all’esame secondo ordine cronologico di deposito e prevedono una verifica di ricevibilità e l’esame di merito. L’ufficio non effettua ricerche di anteriorità volte ad accertare la novità del marchio.

La verifica di ricevibilità serve ad accertare che la domanda sia stata compilata negli elementi essenziali e che siano state pagate le tasse.

Comportano irricevibilità della domanda:

  • La mancata indicazione del richiedente identificato o identificabile;
  • la mancata indicazione del domicilio elettivo;
  • l’assenza delle classi (aver lasciato la casella vuota) e dell’indicazione dei prodotti/servizi;
  • l’assenza della riproduzione del marchio: immagine (in caso di marchio figurativo) o denominazione (in caso di marchio denominativo)

L’esame di merito verifica:

  • che il marchio abbia i requisiti di legge;
  • che i prodotti e servizi di cui si chiede protezione siano correttamente indicati e appartenenti alla classe richiesta.

Se ci sono delle criticità, l’ufficio invia comunicazioni ufficiali (RILIEVI) al domicilio elettivo indicato nella domanda, assegnando tempo per rispondere. In caso di mancata risposta o comunque di risposta che non consente la risoluzione della criticità, l’ufficio procede al rigetto della domanda.

Le domande registrabili vengono pubblicate sul bollettino delle domande registrabili e, chiunque abbia titolo, può opporsi alla registrazione presentando una Procedura di Opposizione alla registrazione del marchioOpposizione entro tre mesi dalla pubblicazione.

Le domande che non sono state opposte, vengono registrate.

La procedura Fast Track consente di ridurre i tempi di esame di merito poiché non è necessaria la verifica della corrispondenza tra il numero della classe e i prodotti e servizi indicati, che viene fatta in automatico dal sistema, in fase di deposito della domanda.