I dati sul numero dei brevetti “Green” in Italia

Giovedì, 21 gennaio 2021

Le imprese italiane, nell’ultimo decennio, hanno mostrato un’attenzione crescente verso l’ambiente e tutte quelle tecnologie  innovative che ne favoriscono la conservazione.

Un segnale di questa attenzione si coglie in maniera evidente anche nella dinamica brevettuale, con l’aumento delle invenzioni riguardanti le “green technologies”.

I brevetti classificabili come “green” appartengono a molteplici campi tecnici e possono riguardare la produzione e lo stoccaggio di energia da fonti alternative (eolico, solare, geotermico, biomasse derivate, per esempio, dal riuso dei residui dell’agricoltura e della zootecnia) , la gestione dei rifiuti,  così come i materiali innovativi usati nell’edilizia o finalizzati alla sostituzione delle materie derivate dal petrolio.

Il Rapporto dell’UIBM illustra i dati relativi alle domande di brevetto italiane afferenti a queste tecnologie, individuati utilizzando le classi brevettuali catalogate dalla WIPO nell’IPC green inventory, con diversi grafici e tabelle statistiche.

E' disponibile anche la versione in lingua inglese del Report tramite il link: Report Number of Green Patents in Italy


Ufficio competente