Covid-19: WIPO EPO EUIPO e Uffici nazionali rispondono all'emergenza

All luce dei problemi causati dall'epidemia di COVID-19 la WIPO ha pubblicato sul proprio sito alcune comunicazioni importanti riguardanti le scadenze per tutto ciò che riguarda gli uffici della Word Intellectual Property Organization

  1. PCT Announcement
  2. Sistema di Lisbona: https://www.wipo.int/lisbon/en/notices/
  3. Dashboard to Monitor Operations

Alla luce dei problemi causati dall'epidemia di COVID-19, l'EPO annuncia una proroga delle scadenze al 2 giugno 2020. Leggi la News

Leggi l’avviso dell’EPO

Leggi la news del 18/03/2020 dell'EPO

Comunicazione EPO 30 marzo 2020 relativa alla proroga termini pagamento tasse

Comunicazione EPO 16 aprile 2020 relativa alla proroga dei termini al 4 maggio 2020


Il direttore esecutivo dell'EUIPO ha prorogato ulteriormente fino al 18 maggio 2020 tutti i termini che scadono tra il 1° maggio e il 17 maggio 2020.

Aggiornamento avviso Euipo

Aggiornamento EUIPO 29 aprile 2020

Aggiornamento 15 maggio 2020


CPVO-Community Plant Variety Office: 

  • Date le circostanze eccezionali e le gravi perturbazioni causate dalla crisi COVID-19 in tutta l'UE, il presidente del CPVO ha preso la decisione di prorogare le scadenze che cadono nel periodo dal 17 marzo al 3 maggio incluso, fino al 4 maggio 2020 per le parti procedimenti dinanzi al CPVO  e alla commissione di ricorso. (LEGGI LA NEWS)
  • Il 27 aprile 2020 il presidente dell'Ufficio comunitario delle varietà vegetali ha adottato una nuova decisione relativa alla proroga dei termini per i procedimenti dinanzi al CPVO. (LEGGI LA NEWS)

 


Le ripercussioni dell’epidemia si registrano in diversi Paesi dell’Unione Europea, come nel resto del mondo, dove gli Uffici nazionali di marchi e brevetti per la tutela della Proprietà Industriale e Intellettuale stanno adottando i necessari provvedimenti per garantire agli utenti la fruizione dei servizi e, al contempo, per fronteggiare le difficoltà e i ritardi conseguenti alla diffusione del virus Covid-19. Tutte le comunicazioni e gli avvisi relativi ad eventuali sospensioni delle attività, ovvero alla dilazione degli adempimenti e delle scadenze, sono pubblicati e consultabili sui siti degli Uffici dei rispettivi Paesi: