COVID-19: Decreto direttoriale che sospende i termini in scadenza per i procedimenti di competenza dell’UIBM

L’atto si è reso necessario a causa dell’acuirsi dell’emergenza epidemiologica da Covid-19 ed è conseguente alle disposizioni per il contrasto alla sua diffusione adottate dalla Presidenza del Consiglio dei Ministri lo scorso 9 marzo con riferimento all’intero territorio nazionale.

Le disposizioni del decreto direttoriale sono state successivamente ampliate dal Decreto Legge 18 del 17 marzo 2020 (cd "Cura Italia") sia dal punto di vista temporale, in quanto la sospensione è stata estesa al periodo compreso tra il 23 febbraio 2020 e il 15 aprile 2020, sia dal punto di vista oggettivo, essendovi ricompresi anche i termini perentori del procedimento di opposizione alla registrazione di marchi previsti dall'articolo 176 del Codice della proprietà industriale, per i quali la sospensione può essere prevista solo da disposizioni di natura legislativa.

Si ricorda che dopo la data del 15 aprile i termini riprendono a decorrere per la parte residua.

Non è necessario presentare alcuna specifica istanza per poter beneficiare della sospensione; all’utente è richiesto unicamente di indicare, nel campo “nota depositante” del modulo cartaceo o telematico che utilizzerà per gli adempimenti di interesse una volta scaduta la sospensione, che il termine ordinario non è stato rispettato a causa dell’emergenza sanitaria da COVID-19, ai sensi del decreto sopra richiamato.

Leggi il Decreto Direttoriale per la sospensione dei Termini